uso stampi pavonidea

lunedì 22 marzo 2010

i biscotti di castellammare


sempre in cerca di ricette e di esperimenti ,non potevo non provare a fare i nostri biscotti tipici,la cui ricetta è stata tenuta segreta dalla sua autrice e di cui sono rappresentanti la ditta riccardi
.A questi biscotti è legata una storia di cui troverete cenni qui e questa è la mia testimonianza:
5 cucchiai di lievito madre
150 gr. di burro
1 bustina di vainiglia
150 gr. di zucchero
100 gr di acqua
300 gr di farina
mettere il lievito nell'impastatrice e scioglierlo con l'acqua tiepida,aggiungere lo zucchero e la farina pian piano,la vainiglia e per ultimo il burro,la pasta deve essere morbida ma non appiccicosa,far riposare l'impasto per 2 ore,poi formare dei grissini della grandezza di un sigaro e porli sulla carta forno,forno già caldo a 200° per almeno 15 - 20 minuti o comunque a doratura,con questo mio vorrei ricordarvi di partecipare al mio sorteggio Buon inizio settimana a tutti!

27 commenti:

  1. SEI MITICA!!!
    e il gusto ti ha soddisfatta?
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  2. LI proverò sembrano buonissimi!Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ammetto che non li ho mai assaggiati, ma sembrano proprio buoni!!! se non si ha il lievito madre come si può fare?

    RispondiElimina
  4. @elenuccia: potresti far avanzare un pò di pasta del pane

    RispondiElimina
  5. Marsettina ma come lo prendo il lievito madre col cucchiaio? In due ore, col lievito madre, lievitano?
    Come faccio a partecipare al sorteggio?

    RispondiElimina
  6. copia l'immagine e linkami! briossa
    io prendo il lievito col cucchiaio perchè è non è molle!

    RispondiElimina
  7. Ma quanto sono buoni,quando vado al mare li compro sempre,sai sgranocchio anche in spiaggia.La sera invece un bel gelato..sai quello buono,buono..Insomma andata e ritorno passo di là e apprezzo le vostre bontà!!

    RispondiElimina
  8. io non li conoscevo, e mi è venuta voglia di provarli!

    RispondiElimina
  9. devono essere prorpio buoni gnam gnam
    bravissima.
    buon lunedì.

    RispondiElimina
  10. sono buonissimi me li ricordo ancora... e sono identici agli originali!!!!!! baciiii

    RispondiElimina
  11. Uh i biscotti di Castellamare, quando abitavo a Napoli e andavo a Castellamare li compravo sempre!
    Bravissima!!!
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  12. Il mio lievito madre dorme ancora nel congelatore.Sono molto belli, non si possono fare con il lievito di birra?

    RispondiElimina
  13. Mars bravissima... mi hai fatto tornare indietro con la mente, che ricordi!!!!
    Sono quelli che vendevono o vendono ancora nella busta blu? Io e mia sorella li preferivamo nella versione dolce.
    Ti faccio le stesse domande di Rita... appena puoi rispondi?
    Bacioni!

    RispondiElimina
  14. Che buoniii!
    Voglio rifare la colazione con i tuoi biscottini!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  15. questi biscotti mi ricordano un'altra vita..
    tanto tanto tempo fa......
    provero' a farli...li compriamo sempre da Riccardi....a mio marito piacciono tantissimo!!
    Grazie cara...un bacio Enza

    RispondiElimina
  16. In mancanza del negozio del Riccardi mi limito a copiare la tua ricetta!!

    RispondiElimina
  17. Siii li conscooo...
    wow deliziosi!!
    Elisa

    RispondiElimina
  18. devono essere buonissimi!!!!!
    grazie per la ricetta!!!!

    ciaooooo

    RispondiElimina
  19. Ciao :)

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

    Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

    Raccolta ricette di cucina


    Spero di aver destato la tua curiosità. :P

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

    RispondiElimina
  20. i biscotti di castellamare mi fanno ricordare quando ero bambina...ricordo ancora la confezione con la carta blu...erano buoni ma io preferivoquegli altri che non mi ricordo come si chiamano...ricoperti di glassa bianca:-) complimenti ci sei riuscita benissimo per questo esperimento...riuscito alla grande:-) ho tempo fino al 16 per postare il banner.....prometto di farlo purtroppo non so per quale motivo il mio pc non carica le foto....quindi devo fare tutto ciò dal pc di cicci:-) un bacione
    Annamaria

    RispondiElimina
  21. non li conoscevo e mi piacerebbe tanto provarli, ma non ho il lievito madre, che tu sappia c'è una proporzione esatta se si usa il lievito di birra?

    RispondiElimina
  22. Grazie per la bellissima ricetta,io sono toscana ma adoro la cultura e la cucina napoletana e campana in genere,che ho conosciuto ed imparato a stimare tramite il mio compagno che naturalmente è campano oltre che chef.Voglio fargli una sorpresa,grazieeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  23. Salve a tutti
    Sono Maresca e a castellammare produco questi biscotti che moooolti di voi avranno certmante gustato e apprezzato.
    La mia ditta è l'unica ed è rimasta la sola che li fabbrica come vuole l'antica tradizione e a mano.
    Mi rincuora sapere che ci sono tante persone che li apprezzano ancora.

    RispondiElimina
  24. sono a due passi da te... li mangio anch'io spesso!!!
    baci felce giornata!!

    RispondiElimina
  25. copio la ricetta!!! buonissimi!!
    provero' a farli chissa' se mi veranno uguali!! baci!! ciao

    RispondiElimina